Non un semplice concerto: l’Arcadia Trio accoglie il pubblico alla Sala del Rosso di Firenze per una speciale session di registrazione

Stasera, lunedì 4 giugno, si aprono le porte della Sala del Rosso di Firenze per una speciale sessione di registrazione: quella dell’Arcadia Trio, la nuova formazione del sassofonista Leonardo Radicchi che si sta distinguendo per la bellezza della sua musica ma anche per le importanti tematiche sociali affrontate. Alle 20.30, il pubblico entrerà dunque nella Sala del Rosso per assistere alla registrazione live. La location è un progetto d’avanguardia situato all’interno di un antico castello fiorentino, ristrutturato e foneticamente adibito per una eccellente qualità acustica sia per musica live che riprodotta. La partecipazione all’evento è stata promossa con la campagna di crowfunding su MusicRaiser http://bit.ly/MusicraiserARCADIA destinata a coprire parte delle spese di registrazione (il link per partecipare alla raccolta fondi sarà attivo ancora per i prossimi 9 giorni). La band, completata dal contrabbassista Ferdinando Romano e dal batterista Giovanni Paolo Liguori, ospiterà sul palco il sassofonista Marco Colonna e un quintetto di ottoni.
Leonardo Radicchi: “Non ho potuto che sorprendermi dell’entusiasmo e del coinvolgimento  dei musicisti coinvolti nel progetto, primo tra tutti Marco Colonna; ma soprattutto del sostegno di coloro che stanno contribuendo attraverso il crowfounding su Musicraiser per la concreta realizzazione del disco. Non solo ascoltatori e appassionati ma anche musicisti, cosa che non può che farmi felice. Stiamo cercando di esprimere questa musica con sentimenti, idee ed emozioni.  Non è facile ed esula dal normale lavoro di registrazione, ma proprio questo sta rendendo l’album diverso, e l’esperienza entusiasmante!”

I brani dell’Arcadia Trio “narrano” storie dense di tematiche attuali e di riflessioni esistenziali Leonardo Radicchi:  “Questo progetto rappresenta un manifesto: il jazz è un elemento culturale che può fare la differenza nel sociale. Le composizioni originali sono plasmate su fatti, persone e idee che lasciano il segno nel nostro mondo.”
Necessary Illusions
 è un omaggio alla visione dell’intellettuale e filosofo statunitense Noam Chomsky; Pointless Evolution: “un topo non costruirebbe mai una trappola per topi”; Blues for Yvan Sagnet: unmigrante africano che ha fatto sua una battaglia che gli italiani hanno abbandonato; Child Song, bambini che devono essere adulti e altri che possono non diventarlo mai; Don’t call it Justice, una legge non fa giustizia se rende illegale un essere umano.
Dal suo Diploma al Berklee College of Music di Boston, di cui è stato Student Ambassador con la sua band Creative Music Front, Leonardo Radicchi si è evoluto in una ricerca musicale parallela alla crescita della sua consapevolezza come individuo nella società civile. Le sue scelte musicali e le sue attività in ambito sociale hanno contribuito a conferire un significato politico alle sue composizioni. Là dove per politica non si intende uno schieramento partitico quanto piuttosto una maturata consapevolezza dell’ingiustizia sociale e delle contraddizioni da cui essa derivano: “La musica ha il dovere di contribuire, anche se in minima parte, alla massa critica che ci permette ogni giorno di essere umani. Il mondo è un posto complesso, ci serve una musica in grado di raccontarlo.” Radicchi lo ha dimostrato con l’album del 2013 intitolato – non a caso – “Riot” e attraverso esperienze fortemente volute con Emergency: il progetto Ebola (in Sierra Leone) e il progetto War Surgery (Afghanistan), a cui è seguita l’attività in un centro per richiedenti asilo della Toscana. Esperienze che cambiano il modo di vedere la vita, che rafforzano il sentimento di riscossa e operatività. Storie raccontate nel libro “In fuga”, pubblicato nel 2016 da Rupe Mutevole (collana Letteratura di Confine) e attualmente in ristampa.
In attesa dell’uscita discografica del prossimo autunno, Arcadia Trio è attualmente in tour nei club e nei festival italiani. Tra le prossime date: 22-23-24 giugno al Jazzit Fest a Montegrosso (Puglia).

CONTATTI
Soundcloud
 > http://bit.ly/LRsoundcloud
YouTube > http://bit.ly/lrVIDEO
Facebook > Leonardo Radicchi Music
Ufficio stampa > 
Fiorenza Gherardi De Candei  fiorenzagherardi@gmail.com tel. 3281743236
Booking > leonardoradicchi@gmail.com tel. 342.6858424

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...