Doppio concerto al Gubbio No Borders: Lorenzo Cannelli Foster Family e le No Borders Masterclass

Gubbio inondata di musica: venerdì 24 maggio il 4° appuntamento della 17esima edizione del Festival Gubbio No Borders vede nella città dei Ceri un doppio concertoAlle ore 21 sul palco del Chiostro di San Pietro saliranno gli allievi e i docenti delle No Borders Masterclass: i seminari che hanno fatto registrare il tutto esaurito già da questa prima edizione, con partecipanti da tutta Italia e grande adesione dall’Umbria. Diretti da Leonardo Radicchi e Andrea Angeloni, i corsi sono strutturati in lezioni individuali e collettive di tecnica, composizione, arrangiamento, improvvisazione e musica d’insieme, con un corpo docenti di alto livello: Francesco Diodati, Cristiano Arcelli, Gabriele Evangelista, Angelo Olivieri, Leonardo Radicchi, Andrea Angeloni, Ferdinando Romano, Marta Raviglia, Bernardo Guerra, Alessandro Giachero. 
A seguire, il concerto di Lorenzo Cannelli con la sua famiglia musicale: la Lorenzo Cannelli Foster Family“Foster” si traduce con “adottiva” ed il musicista non ancora trentenne, romano di nascita ma eugubino di origine, presenta a Gubbio l’embrione di questo nuovo progetto sul quale sta lavorando: un band tendenzialmente rock/ blues, ma che contenga, in fase compositiva, tutti gli elementi di citazione e capacità di contaminazione che vengono dal background di Cannelli. Completano la band Paolo Ceccarelli (chitarra), Gabriele Giovenali (batteria), Gregorio Paffi (basso e tastiere), Sara Marini (cori), Leonardo Minelli (sax), Paolo Acquaviva (Trombone).

Classe 1989, Cannelli è attualmente docente di strumento musica d’insieme teoria musicale in varie scuole musicali, attività che alterna a quella musicista puro live ed in studio. Alla sua formazione musicale con diploma di tromba e compimento inferiore di Composizione, unisce anche la passione per l’arte, con laurea di primo livello in beni e attività culturali. Suona stabilmente nella Maurizio Pugno Band, con il progetto Linda Valori, nella P-funking Street Marching Brass Band, ha creato dirige e compone per il progetto Interstellar.

Anche l’ultimo evento del Gubbio No Borders, martedì 28 agosto, si articola in un doppio evento. Alle ore 21 al Chiostro San Pietro il progetto “ALTRISUONI – L’ombra che non trovava la sua forma” da un’idea di Maria Clara Pascolini, con il coro della 3° C della scuola elementare del I circolo didattico e la direzione di Sara Marini. Si proseguirà con “ESTINTE VOCI” di e con Sara Marini (voce) insieme a Paolo Ceccarelli (chitarre), Goffredo Degli Esposti – Micrologus – (flauti e zufolo, zampogna e tamburo) e Francesco Savoretti (Ecanes) alle percussioni etniche.

Info e biglietteria: Associazione Jazz Club Gubbio – tel. 347.8283783 – 075.9220693 email gubbiojazzclub@gmail.com
L’evento è patrocinato dalla Regione Umbria e dal Comune di Gubbio.

CONTATTI
Facebook: Gubbio No Borders
Associazione Jazz Club Gubbio: tel. 347.8283783 – 075.9220693 email gubbiojazzclub@gmail.com
Ufficio Stampa Festival: Fiorenza Gherardi De Candei
tel. 328.1743236 e-mail fiorenzagherardi@gmail.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...