Archivi tag: vincenzo lucarelli

Effetto note

Avete presente un brano di George Gershwin? Probabilmente così su due piedi non riuscite a pensare nemmeno un titolo. Al massimo direte: Summertime. Eppure, se pescate dal songbook di questo grande compositore americano, molti saranno i brani che vi sorprenderete a riconoscere e ad amare. Roba vecchia? Perché, Mozart o Beethoven sono roba vecchia? Proprio come Mozart o Beethoven non smettono di essere attuali, così Gershwin continua a meravigliarci con la sua estatica semplicità, a versare nel nostro bicchiere un cocktail di note dal gusto classico e inconfondibile, fresco e godibile.

Niente di meglio, per gustare questo cocktail, che ascoltare il duo Lucarelli/Gioia come mi è capitato di fare ieri sera al 28DiVino Jazz. E mentre le cadenze accarezzano i miei padiglioni auricolari, riscopro la bellezza della nona bemolle o il fascino di un anatole. Ascoltando But Not For Me penso che Vincenzo Lucarelli è il complemento pianistico perfetto al flicorno di Giambattista Gioia. E viceversa. E su un pedale che fa da impalcatura ad una swingante versione di I Got Rhythm, rimango stupefatto da come i due si mettano al servizio del brano senza sovrastarlo. Incredibile: dopo una estenuante giornata di lavoro mi ritrovo sulle panchette imbottite del 28 a struggermi sulle note di Embraceable You senza rimpiangere di non essere andato a letto presto. Colpa di George Gershwin, Vincenzo Lucarelli, Giambattista Gioia e dell’effetto magico di queste note immortali.

Lucarelli-Gioia Duo
Lucarelli-Gioia Duo